DI LA TUA >  scrivi a info@comitatoanelloferroviariodolomiti.it e il tuo articolo verrà pubblicato sul nostro Blog

Studio di tracciato per una ferrovia lungo la valle del Cordevole

Il presente studio di tracciato prevede la realizzazione di una infrastruttura ferroviaria lungo la valle del Cordevole da Belluno fino a Caprile e si articola in due fasi attuative: la prima prevede la realizzazione del collegamento tra Belluno e Agordo per complessivi 26 km con lo scopo di servire Agordo e la sua zona artigianale/industriale, la seconda il prolungamento della ferrovia per altri 21 km fino a Caprile con lo scopo di servire gli impianti di risalita di Alleghe gettando contemporaneamente le basi per un eventuale futuro collegamento a nord con itinerari che oggi sono allo studio (Bolzano - Cortina, Calalzo - Cortina – Brunico/Dobbiaco, Trento – Penia). La lunghezza complessiva della linea è di poco più di 47 km e la velocità massima di esercizio prevista è di 110 km/h nel tratto Belluno - Agordo e di 90 km/h nel tratto Agordo - Caprile.
I tempi di percorrenza previsti tra Belluno e Agordo variano da un minimo di 20 minuti a 24 minuti mentre quelli tra Belluno e Caprile da un minimo di 40 minuti a 50 minuti circa in base al numero di fermate svolte, se solo in località principali oppure in tutte.
Il progetto prevede la realizzazione di alcuni centri di scambio intermodale treno/bus/auto/bici passando per quanto possibile vicino ai centri abitati esistenti e/o alle zone Industriali/artigianali con possibilità di mitigazione di eventuali effetti negativi (rumore, impatto visivo etc.) e cercando di sfruttare ove possibile le strutture già esistenti sul territorio (in particolare parcheggi, strade o percorsi di collegamento per raggiungere le eventuali stazioni/fermate). Ulteriori accorgimenti particolari sono previsti nel tratto all'interno del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi per diminuire/mitigare l'impatto dovuto alla presenza della nuova infrastruttura (percorso in rilevato confinato con rete metallica, passaggi frequenti per animali di grossa taglia etc.).
Assieme alla realizzazione della ferrovia è auspicabile il completamento delle piste ciclabili nei tratti ove attualmente non sono presenti. La coesistenza tra treno e piste ciclabili ha dato ottimi risultati in termini di frequentazione in tutti i luoghi ove sono entrambi presenti. Destagionalizzazione dei flussi turistici, sviluppo economico sostenibile legato al turismo "verde" ma non solo, anche enormi vantaggi per pendolari e residenti che necessitano di collegamenti veloci e frequenti verso la Valbelluna e per le attività economiche/imprenditoriali della vallata. Non secondarie sono le ricadute positive prevedibili in termini contrasto allo spopolamento delle aree periferiche della provincia (alto Agordino).


Allegato 1: Belluno - Agordo
Allegato 2: Agordo - Alleghe - Caprile
Allegato 3: Servizio di Telebelluno sulla ferrovia in Agordino

ridotta 02 01 Generale 1

logo anello ferroviario bianco


DI LA TUA >
 
scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e il tuo articolo verrà pubblicato sul nostro Blog


Rapporti con le Istituzioni

Sostienici, è gratis!

Diventa sostenitore del comitato gratuitamente, lasciaci i tuoi dati.

Valore non valido
Valore non valido
Valore non valido